• Stampa

IMU: sospensione e nuovo calendario 2013

imu

21 maggio 2013 Il termine ultimo per il pagamento della prima rata è il 17 giugno. Sono esonerati i proprietari di prima casa (non di lusso), terreni agricoli, fabbricati rurali.

L’acconto si paga con F24 o con bollettino postale.Il calcolo va fatto con le aliquote deliberate dai Comuni. Se l’ente locale non ha apportato modifiche nel 2013  si applicano le aliquote 2012.

Fino al 1 luglio il Comune potrà decidere possibili nuovi ritocchi alle aliquote comunali. Per chi ha deliberato nuove aliquote 2013, entro il 30 settembre sarà possibile modificare ulteriormente le aliquote, da comunicare al ministero delle Finanze entro il 9 novembre.

1 luglio: ultimo giorno per presentare la Dichiarazione IMU relativa agli eventi  avvenuti nel 2012, e anche per l’eventuale ravvedimento operoso sui versamenti IMU del 2012.

2 luglio: in caso di errori relativi al versamento dell’acconto IMU 2013 (quello del 17 giugno), è l’ultimo giorno per il ravvedimento operoso sprint (da effettuare entro il 14° giorno dalla scadenza dell’imposta).

16 settembre: se non sarà varata per tempo la riforma IMU, andrà pagato l’acconto non versato a giugno sulla prima casa.

25 ottobre: chi ha utilizzato in 730 il credito d’imposta per pagare l’IMU, può recuperarlo presentando il 730 integrativo (altra possibilità: presentare il modello Unico entro il 30 settembre).

16 dicembre: è la scadenza per il saldo IMU. Le aliquote deliberate dai Comuni saranno disponibili sul portale del federalismo fiscale entro il 16 novembre.